8# BATHROOM STORIES | Francesca Fornasini

aprile 08, 2015

In un mercoledì che sa di martedì, che vede ancora il sapore delle feste alle porte, torna una nuova puntata della rubrica Bathroom Stories per farvi scoprire le storie delle donne di oggi, i loro segreti, i loro gesti quotidiani, il loro universo femminile fatto di profumi e bellezza. La protagonista di oggi è un'altra di quelle persone che il mondo della rete mi ha fatto conoscere ed amare, una ragazza davvero speciale con cui, sin da subito, è nata una sintonia e un'amicizia che è uscita dal mondo virtuale per entrare nella vita reale. Lei è Francesca Fornasini, blogger, scrittrice di immenso talento (trovate tutti i suoi racconti, le sue poesie, le sue storie stupende su EffeFrancesca) e fotografa dall'occhio delicato (sul suo profilo Instragram verderame91 potete iniziare ad amare tutti i suoi scatti). Ecco la sua storia di bellezza.


Raccontami la tua beauty routine quotidiana; in cosa consiste, quanto tempo impieghi a farla, quali sono i prodotti che usi.
La beauty routine inizia con un dolce risveglio mattutino: acqua tiepida sul viso e sul collo per riprendermi dal sonno. Una skin-care leggera ma efficace: per guarire le piccole imperfezioni della pelle utilizzo, con un disco di cotone, l’acqua micellare della linea “Cleanance” di Avène. Si tratta di un detergente che non necessita di risciacquo, perciò attendo qualche minuto perché la pelle si asciughi, dopodiché procedo con la crema EXPERT per il trattamento delle imperfezioni e dei punti neri, sempre della linea “Cleneance”di Avène. Come ogni donna che si rispetti adoro le borse, ma non quelle che ho sotto gli occhi! Per questo utilizzo la crema rinfrescante anti-borse, linea “Defence Eye” di BioNike, che dona una meravigliosa sensazione di sollievo e riduce visibilmente il gonfiore del contorno occhi. Intanto che la “creamy-routine” agisce, mi concedo un caffè e qualche biscotto al cioccolato per iniziare la giornata con la giusta carica di energia! Dopo la colazione torno in bagno per truccarmi. Innanzi tutto stendo una base uniformante utilizzando il primer della linea “Defence Color” di BioNike. Procedo coprendo le occhiaie e i rossori con il correttore COVER STICK di Maybelline New York. A questo punto applico il fondotinta correttore fluido (oil-free) della linea “Couvrance” di Avène, nella tonalità Naturel 02. Fisso il tutto con una pennellata di cipria leggerissima, nella tonalità IVOIRE 101, sempre della linea “Defence Color” di BioNike. Dopo aver steso in modo uniforme la base passo a truccare i miei occhi a mandorla. Applico sulla rima superiore una linea di matita marrone di Kiko, la “Automatic Precision” nr. 712, con cui mi trovo benissimo poiché il tratto è deciso e non sbava. Aiutandomi con un pennellino da eyeliner, fisso quindi la linea di matita con l’ombretto marrone scuro “Faint”, della palette Naked Basics di Urban Decay.
Sempre con la matita marrone traccio una leggerissima linea all’interno della rima inferiore e poi sfumo con un pennellino. Incornicio il tutto con una passata di rimmel: mi trovo benissimo con il Miss Manga di l’Orèal Paris, poichè trovo che volumizzi moltissimo le mie ciglia (che sono cortine) e dia profondità allo sguardo. Una volta terminati gli occhi, procedo ridefinendo le sopracciglia seppur in maniera casalinga: utilizzo un vecchio scovolino per pettinarle e do loro uniformità colmando qualche imprecisione con un ombretto che riprenda il colore dei miei capelli, un castano chiaro. Per terminare il trucco applico sulle gote un po’ di blush color pesca, il PECHE 302, della linea “Defence Color” di BioNike. Infine mi concentro sulle labbra. Ho scoperto di avere una passione sfrenata per i rossetti rossi matte, in particolar modo, adoro i prodotti MAC, che trovo davvero fantastici. Utilizzo soprattutto il Retro Matte “Ruby Woo” e il Matte “Russian Red”. In tutto, considerando l’intermezzo della colazione, impiego circa un’ora per la mia beauty routine. Sì, lo so, sembrerò una lumachina, ma adoro prender del tempo da dedicare completamente a me stessa.

Qual è il cosmetico a cui non rinunceresti mai, quello più amato, il tuo must.
Tra i prodotti ai quali non potrei mai rinunciare, sicuramente fanno capolino:
- la crema EXPERT per il trattamento delle imperfezioni di Avène, che utilizzo al mattino e alla sera, perché dona elasticità e idratazione alla pelle del viso e
- il rimmel che, anche con un trucco acqua e sapone, è in grado di accendere lo sguardo.

Parlami del gesto di bellezza che ti rimette in sesto, di un momento speciale che dedichi a te stessa e al tuo benessere.
Quando sono un po’ giù di morale, ho qualche brutto pensiero o semplicemente fuori c’è una giornata grigia, amo dedicarmi alla manicure. Mi diverto a stendere con il pennellino lo smalto sulle unghie, a tingere le mani con qualche colore sgargiante e luminoso. Come per il rossetto, impazzisco per gli smalti rossi, dal rosso più acceso al bordeaux. In particolar modo adoro gli smalti “LASTING COLOR gel” di PUPA, nelle colorazioni 031 e 045.

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della bellezza e del make up?
Sono sempre stata una ragazza acqua e sapone, solo negli ultimi anni ho scoperto il potere di un tratto di eyeliner ben disegnato e dell’effetto magnetico del rossetto. Il primo ricordo legato al mondo della bellezza riguarda la sfera olfattiva e risale a moltissimi anni fa: era l’inverno della prima media. Quel Natale mia sorella maggiore mi aveva regalato un meraviglioso cofanetto Pupa a forma di sacchetto di caramelle: conteneva lipgloss coloratissimi e ricchi di glitter a forma di caramelle e lollipop, con un dolcissimo profumo che ancora adesso ricollego a quel periodo speciale, in cui venni assuefatta dalla mia prima cotta. Cominciavo a prender consapevolezza del mio lato femminile, ricordo di come passassi le serate davanti allo specchio, provando e riprovando quei gloss, pensando alla mia cotta e provando ad immaginare quale effetto potessi sortire su di lui… Purtroppo nessuno! Eppure ora, guardando indietro e ripensando a quel periodo sorrido di un sorriso sincero.




(Pics taken by Francesca Fornasini)

Ringrazio Francesca per l'intervista e per aver condiviso con noi la sua Bathroom Stories: sei stata un tesoro! 
Devo confessarvi che inizio ad amare sempre di più questa rubrica, mi piace tantissimo lasciare spazio a persone che riempiono il blog con i loro racconti e le loro storie. LipstickForBreakfast sta diventando un luogo in cui ci si può incontrare, si possono conoscere persone nuove, si può prendere una pausa leggendo storie di bellezza di nuove e vecchie amiche.
Un bacione a tutte e a mercoledì prossimo per una nuova Bathroom Stories.
I.

2 commenti:

  1. Ilaria questa rubrica è sempre un piacere! Continua così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, sei sempre un tesoro grandissimo. Un bacione

      Elimina

Pubblicato da Lipstick for Breakfast